Inserisci la tua mail e ricevi offerte e promozioni

Quando l'ormeggio si fa duro

Quando l'ormeggio si fa duro

Non tutti i porti sono sufficientemente ampi per manovrare con facilità e spesso, sarà forse per la legge di Murphy, il vento non è mai a favore... Quando vi avvicinate al posto assegnato, tenete sempre presente che manovrando a motore non si sposta la prua, ma la poppa.

Quando l'ormeggio si fa duro

E' bene saper lavorare utilizzando l’effetto evolutivo dell’elica, sfruttando il cosiddetto “colpo di coda”. Per capire come reagisce la vostra barca, provate a dare un piccolo colpo di motore a marcia avanti, spingendo a fondo il timone. La barca non avanza molto, in compenso il flusso dell’elica viene deviato dalla pala del timone, spostando così la poppa in direzione opposta (se avete la barra in mano la sentirete vibrare, segno che il timone è attivo). Potete utilizzare questo effetto per raddrizzare la barca: se per esempio arrivate un po’ al traverso e volete infilarvi tra altri due scafi, potete recuperare la giusta direzione dando gas marcia avanti per due o tre secondi e orientando il timone come vi abbiamo detto. Ora immaginate di trovarvi fermi, con il vento in poppa. Con un piccolo colpo di coda la barca praticamente non avanza, ma lo spostamento della poppa la allontana dall’asse del vento. Dosando a questo punto la marcia indietro, la stabilizzerete e la rimetterete nel letto del vento. Avrete così ottenuto una traslazione laterale. Attenzione però perché il colpo di coda è possibile solo a marcia avanti: a marcia indietro, infatti, il flusso non colpisce direttamente il timone e la barca ha bisogno di uno spazio maggiore per manovrare

In caso di situazioni particolari ricordate che non bisogna esitare a lasciare il timone (con marcia in folle...) per andare a prua a tirare il corpo morto o per, saltare sulla banchina o su un’altra barca in modo da tirare o spingere la barca. Se la misura dello scafo non è oltre i 12 metri e il vento non è fortissimo potete facilmente spostarla.

CERCA QUI GLI ACCESSORI CHE FANNO PER TE 

Cima ormeggio poliestere  scopri qui

Parabordo a palla scopri qui

Cima per parabordi impiombata scopri qui

 Parabordo prua scopri qui

Parabordi cilindrici scopri qui

Parabordo piatto scopri qui


SAPETE TUTTO SUI TERMINI NAUTICI?

Informati su tutti i termini nautici con il Nuovissimo Dizionario della Nautica, una pubblicazione speciale del Giornale della Vela con tante informazioni utili ed un ricco repertorio fotografico per descrivere gli interventi pratici:
    •    Su Nauticplace.com, e lo riceverete comodamente a casa (16,90 euro + spese postali)
    •    In versione digitale per dispositivi Apple e iOS nell'App del Giornale della Vela
    •    In versione digitale per dispositivi Android nell'App del Giornale della Vela

Leave a Reply

All fields are required

Name:
E-mail: (Not Published)
Comment: